Pardy Roads ep. 2: iniziamo a correre!

Sole, temperatura un po’ più calda (a tratti quasi estiva) e giornate più lunghe sono elementi perfetti per le nostre uscite, sia che siamo dei corridori esperti o aficionados alle prime esperienze. 

In questa puntata di Pardy Roads vogliamo proprio iniziare a dare qualche spunto a coloro che non sanno da dove iniziare.

Innanzitutto, prima di avventurarci fuori casa sono fondamentali due elementi:

  • avere delle scarpe da ginnastica comode. In commercio esistono centinaia di modelli, da quelli più professionali a quelli più semplici, importante è che siano comode, della misura corretta e che offrano al piede una buona stabilità. Nel caso si abbiano ancora incertezze o dubbi è sufficiente recarsi in un negozio specializzato e farsi consigliare;
  • vestirsi con indumenti adatti e nel classico stile “a cipolla”, evitando però di esagerare; ricordiamoci che durante uno sforzo fisico il nostro corpo aumenta la sua temperatura. Soprattutto in questo periodo in cui può esserci una notevole escursione termica tra quando partiamo e quando ritorniamo dalla nostra attività, è fondamentale mantenere stabile la temperatura corporea, in particolare tendini ed arti superiori ben coperti (questo perché sono estremità dove scorre meno sangue sono più a rischio). Privilegiare indumenti in tessuto tecnico in quanto più traspiranti e più ergonomici;

Una volta che ci siamo dotati di questi semplici accorgimenti è il momento di aprire la porta di casa ed uscire. 

Ma come iniziare? Oggi vi proponiamo due metodi per approcciarvi al mondo della corsa.

1°: camminata veloce. Classico metodo per avvicinarsi alla corsa è quello di partire con una camminata a ritmo sostenuto, di durata almeno 30’, così da abituare il nostro organismo ad un’attività metabolica più elevata, aumentando il numero di battiti cardiaci medi e attivando una serie di processi che aumentano la resistenza aerobica. 

2°: interval training. Anche questo è uno strumento piuttosto diffuso per iniziare e si presta molto bene ad essere adattato alle capacità di ognuno. Il concetto su cui si basa è molto semplice: intervallare un’attività a ritmo medio/sostenuto ad un recupero cosiddetto “attivo” ovvero senza fermarsi. Per i neofiti un’idea può essere: 30’ totali di attività con 3’ camminata veloce e 3’ camminata lenta oppure, per chi è già un po’ avviato, 3’ corsa (blanda o un po’ più sostenuta) e 3’ camminata. Ovviamente la durata totale dell’allenamento e degli intervalli sono personali. 

Ancora un paio di informazioni importanti:

  • camminare/correre in maniera sciolta e decontratta, senza fare passi troppo lunghi ma concentrandosi sulla rapidità degli stessi;
  • busto eretto, spalle in linea con il bacino (in poche parole schiena dritta, ma sciolta);
  • avere in mente la definizione di “corsa/camminata”: movimento alternato degli arti omologhi, con ciò intendendo che braccia e gambe si muovono in maniera alternata (gamba dx avanti e braccio sx avanti e poi inverto). È molto importante il movimento delle braccia, che spesso si trascura, per mantenere l’equilibrio nella rotazione del busto e non incorrere in problemi alla schiena ed al collo;
  • concentrarsi sulla respirazione: durante l’attività sportiva i muscoli richiedono ossigeno per poter avere l’energia necessaria al movimento. Quella di cui parliamo è un’attività aerobica e come tale necessita ossigeno per svolgersi al meglio e non diventare potenzialmente nociva. 

Con queste iniziali informazioni siamo pronti ad iniziare il nostro percorso di avvicinamento alla corsa!!!

Ma prima di ogni attività una cosa molto importante: non dimentichiamoci di effettuare una visita per la pratica sportiva (meglio ancora se agonistica) per essere tranquilli.

E come sempre, andatevi a registrare nel nostro sito così da avere sempre sott’occhio i vostri progressi ed i percorsi. Ingrandiamo sempre di più la GEOpard community, per scambiarci idee, commenti, percorsi e quant’altro!

Vi aspettiamo!!!

Nella prossima puntata daremo qualche indicazione circa l’utilizzo di alcuni strumenti per monitorare al meglio la nostra attività e, piano piano, diventare sempre più esperti e preparati. 

Editore della rubrica è Niccolò Rettore, ex atleta (specialità i 400m piani), Giudice Nazionale ed istruttore di Atletica Leggera da 10 anni, specializzato nella velocità fino ai 400m.

#bethesportsideofyourcity #BeActive #geopardproject #geopardbyfidal #geopardlifestyle #geopardcommunity #PardyRoads #geopardfamily #healthylifestyle #Runtogether #runnerscommunity #runwithus #runningfriends #runningfamily #runningbuddies #runhappy #runforfun #runtheworld #runlife #togetherisbetter #togetherwearestonger #runadvice

FOLLOW US ON: Instagram @geopardproject | Facebook @geopardoproject | YouTube GEOpard project

Lascia un commento